Il progetto

Sostenere il cambiamento strutturale del funzionamento della Pubblica Amministrazione, in una direzione di maggiore produttività, flessibilità nelle modalità organizzative, maggiore efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, maggiore orientamento ai risultati, contenimento dei tempi e riduzione dei costi, benessere e conciliazione. Questo l’approccio alla base del modello di smart working proposto dal Progetto VeLA.

In linea con la più recente normativa nazionale e con le indicazioni del parlamento europeo, il Progetto VeLA è orientato alla diffusione di modalità di Lavoro Agile (o smart working) attraverso la costruzione di una buona pratica che nasce dal confronto tra esperienze esistenti e tra amministrazioni e si sostanzia nella produzione di un kit di riuso da rendere disponibile ad altre Amministrazioni interessante ad introdurre lo smart working.

VeLA propone un approccio di implementazioneVeloce, Leggero, Agile” - parole che, generalmente, non si associano all’idea di Pubblica Amministrazione:

  • veloce per accessibilità e attuazione
  • leggero per implementazione e investimento organizzativo
  • agile per flessibilità e sostenibilità

Una grande opportunità di innovazione, a portata di tutti, per portare una ventata di cambiamento culturale, manageriale e organizzativo.

VeLA è un progetto finanziato sul PON Governance Capacità Istituzionale 2014-2020, nell’ambito del primo avviso per il finanziamento di interventi volti al trasferimento, all’evoluzione e alla diffusione di buone pratiche attraverso Open Community PA 2020. Il progetto, iniziato a maggio 2018 terminerà a giugno 2019.

Nove amministrazioni, una buona pratica, un kit di riuso e un percorso di accompagnamento e di lavoro comune. Così il progetto VeLA si propone come un’esperienza unica in Italia di lavoro interistituzionale e di collaborazione per individuare insieme i fattori di successo per l’implementazione dello Smart Working nelle Pubbliche Amministrazioni.

IL PARTENARIATO E LA BUONA PRATICA

Capofila del progetto è Regione Emilia-Romagna. L’Ente che ha messo a disposizione la buona pratica di riuso del modello di smart working è Provincia Autonoma di Trento. La rete delle Amministrazioni partner si estende poi alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, alla Regione Lazio, alla Regione Piemonte, alla Regione Veneto, alla Città Metropolitana di Bologna, al Comune di Bologna e all’Unione Territoriale delle Valli e delle Dolomiti Friulane – UTI.

La buona pratica di partenza è TelePAT 2.0, una misura organizzativa introdotta nel 2012 dalla Provincia Autonoma di Trento per rispondere alle necessità di miglioramento organizzativo dell’amministrazione e di aumento dell’efficienza, al fine di ridurre i costi di gestione, valorizzare la conciliazione famiglia-lavoro, migliorare la diffusione dell’ICT, valorizzare il territorio e l’ambiente, supportare una politica di age management. Considerata un’eccellenza (unica pubblica amministrazione a vincere lo Smart working Awards 2014 del Politecnico di Milano), è stata definita come best practice italiana dall’Università Bocconi all’interno del progetto di ricerca Lipse, finanziato dalla UE.

IL KIT DI RIUSO

Obiettivo del progetto VeLA è dunque di elaborare un kit di riuso, ovvero una vera e propria cassetta degli attrezzi immediatamente utilizzabile da parte delle Amministrazioni Pubbliche interessate a implementare un progetto di smart working,

Nello specifico il kit conterrà i seguenti strumenti di sviluppo manageriale:

  • Documenti e procedure amministrative da attivare, come per esempio format di accordi individuali tra PA e lavoratore;
  • Manuale e cruscotto per il monitoraggio qualitativo e quantitativo del processo e degli impatti;
  • Linee guida per la riprogettazione degli spazi fisici, esempi di worksetting e di allestimenti di spazi di lavoro;
  • Video pillole per la formazione a dirigenti, smart worker e leading group in formato standard SCORM direttamente installabile su diverse piattaforme;
  • Linee guida e materiali standard per la comunicazione di un progetto di smart working all’interno e all’esterno della Amministrazione;
  • Suggerimenti e consigli per gli adeguamenti tecnologici.

Sul questo sito è possibile accedere alla sezione del menu “Kit di riuso” in cui reperire informazioni sull’utilizzo e sulle modalità di implementazione del kit.

A supporto del loro lavoro, il Progetto VeLA prevede specifiche azioni di comunicazione attraverso una campagna dedicata e di accompagnamento e formazione rivolte ai dirigenti e ai Leading Group delle Amministrazioni partener e finalizzate a sensibilizzare e a diffondere l’approccio e i principi dello smart working. Oltre 100 persone in formazione per ciascun ente coinvolto, 9 incontri in presenza e un ciclo di 8 videolezioni su piattaforma di elearning.

 

Per maggiori informazioni scrivi a: info@smartworkingvela.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/05 13:49:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-04T17:30:34+02:00